Cambio arnia

Dal bugno rustico all’arnia razionale
Regole del forum
Prima di postare leggere sempre le "Istruzioni per l'uso" e utilizzare il tasto "cerca" in alto a destra di ogni pagina. Grazie per la collaborazione.
Rispondi
Avatar utente
ArisBaggio
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 14
Iscritto il: 01/03/2023, 14:55
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Cambio arnia

Messaggio da ArisBaggio »

Buongiorno a tutti, nella prossima stagione vorrei cambiare un paio di arnie, in quanto grazie alla mia inesperienza (ho sbagliato a posizionare il diaframma), in uno spazio vuoto mi hanno costruito un favo, e vorrei toglierlo senza lavorare con dentro le api. Quindi ho pensato in un cambio di arnia, posizionandolo nella stessa identica posizione. E' fattibilie? la nuova arnia deve avere gli stessi identici colori della vecchia? che precauzioni devo prendere? qual'è il periodo migliore per fare il cambio?
vi ringrazio dell'aiuto
Avatar utente
Rob
Ape ceraiola
Ape ceraiola
Messaggi: 389
Iscritto il: 27/01/2018, 20:47
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Lavoro
Località: Valcamonica, Brescia, provincia e limitrofe..

Re: Cambio arnia

Messaggio da Rob »

Ciao.. il problema non è l arnia, ma la tecnica adottata, operando diversamente eviti l inconveniente, cambiando arnia potresti incappare nelle medesime, o altre problematiche..

basterebbe eliminare il favo naturale (recuperando cera e nutrienti), allargare la famiglia dando un ulteriore telaio da costruire (o da lavorare se ne hai già in magazzino), una volta raggiunto il completo sviluppo della famiglia si và a melario (o altra produzione desiderata)

in realtà la costruzione oltre il diaframma è normale e andrebbe gestita organizzando meglio i telai e la famiglia (zero spese aggiunte), non è nulla di che, davvero..
ad esempio adottando arnie a telai ridotti potrebbero sciamare, non avendo altro spazio da sfruttare (come invece hanno fatto costruendo oltre il diaframma)

purtroppo queste son davvero nozioni basilari e il cambio di arnia non può sopperire la buona gestione dei favi in tempi e tempistiche utili.. ai corsi questo lo insegnano ed è un lavoro di gestione che vien fatto (circa) ad aprile..

per colori ecc forse può favorire un paio d ore successive al travaso, ma le api si orientano secondo altri parametri.. son molto più incisivi fattori come posizionamento e odori (quindi covate e regine presenti)

a presto.. :)
Avatar utente
ciocca956
Uovo
Uovo
Messaggi: 86
Iscritto il: 28/07/2022, 8:01
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Cambio arnia

Messaggio da ciocca956 »

ArisBaggio ha scritto: 20/11/2023, 12:32 Buongiorno a tutti, nella prossima stagione vorrei cambiare un paio di arnie, in quanto grazie alla mia inesperienza (ho sbagliato a posizionare il diaframma), in uno spazio vuoto mi hanno costruito un favo, e vorrei toglierlo senza lavorare con dentro le api. Quindi ho pensato in un cambio di arnia, posizionandolo nella stessa identica posizione. E' fattibilie? la nuova arnia deve avere gli stessi identici colori della vecchia? che precauzioni devo prendere? qual'è il periodo migliore per fare il cambio?
vi ringrazio dell'aiuto
Il cambio di arnia è una delle operazioni più comuni e semplici da praticare in apicoltura. Se hai la possibilità di avere colori simili aiuta ma non è affatto indispensabile. Io non ho mai fatto caso a questo anche perchè io coloro a fantasia ogni arnia e quindi ogni mia arnia è diversa dalle altre . Le api non si sono mai lamentate in caso di trasloco.
Le uniche precauzioni che devi avere sono:
-L'arnia nuova dovrà risultare nella stessa posizione della vecchia.
-Stai attento che nel trasferimento anche la regina sia spostata con un favo e non si trovi sul favo naturale. Se questo contiene covata penso tu ci debba rinunciare anche se ciò comporta un impoverimento della famiglia.
-Fai l'operazione con una temperatura accettabile e bel tempo.
Poi fai spere se tutto è andato bene.
Avatar utente
ArisBaggio
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 14
Iscritto il: 01/03/2023, 14:55
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Cambio arnia

Messaggio da ArisBaggio »

Si la mia idea era di trasferire tutto nella nuova arnia, per poi lavorare comodamente e recuperare il favo costruito e riporlo dentro.
So bene che l'organizzazione dell'arnia va appresa ai corsi, ma purtroppo era la mia prima esperienza con corso ancora in corso (scusate il gioco di parole). So che quest'anno non avrò più gli stesi problemi..in realtà avendo ancora tutto da costruire credevo che avrebbero costruito direttamente nel melario..oltre al corso sarebbe utile l'appoggio di altri apicoltori che purtroppo non ho..grazie per le dritte comunque!!!
Rispondi