Melario: dubbi su previsioni meteo

Le nuove tecniche, per migliorare l’allevamento delle api
Regole del forum
Prima di postare leggere sempre le "Istruzioni per l'uso" e utilizzare il tasto "cerca" in alto a destra di ogni pagina. Grazie per la collaborazione.
Rispondi
Avatar utente
Otzi
Uovo
Uovo
Messaggi: 94
Iscritto il: 02/06/2020, 14:27
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Otzi »

Ciao,
ho un dubbio che mi assilla guardando il meteo e le previsioni dei prossimi giorni (dopo Pasqua e oltre, soprattutto). Il calo brusco delle temperature mi fa pensare che forse è meglio non mettere il mielario.
I telaini sarebbero tutti da costruire quindi sfruttando le tantissime fioriture che ci sono, vorrei mettere il melario (alla famiglia che è forte e ben sviluppata per il periodo). Che dite? Cosa comporterebbe un ritorno di freddo e o un periodo piovoso se metto il melario? Fanno fatica a riscaldare il nido ???(probabilmente si). Consumano di più? Attendo periodi migliori per metterlo??
Grazie
Avatar utente
Rob
Ape magazziniera
Ape magazziniera
Messaggi: 326
Iscritto il: 27/01/2018, 20:47
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Lavoro
Località: Valcamonica, Brescia, provincia e dintorni..

Re: Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Rob »

Ciao..

le famiglie complete non dovrebbero patire troppo, oltretutto ora dovrebbero avere le scorte necessarie per superare qualche giorno di riabbassamento delle temperature, non credo si ritorni a zero ma meglio non parlare.. dalle mie parti manca la pioggia e le fioriture son solo le prime quindi io per i melari aspetterò comunque.. ;)
Avatar utente
Otzi
Uovo
Uovo
Messaggi: 94
Iscritto il: 02/06/2020, 14:27
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Otzi »

ciao Rob, grazie per la risposta. Allora speriamo bene e soprattutto che il tempaccio duri il giusto. Anche se un po' di pioggia in vista di acacia e poi il resto non fa mai male
Avatar utente
Hertz
Ape nutrice
Ape nutrice
Messaggi: 271
Iscritto il: 27/01/2017, 14:44
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Hertz »

il rischio c'è, ma concordo con Rob, se le famiglie sono sane e popolose, di per se ce la fanno, altro discorso è per le piante (e quindi sul proseguo per le api), visto che sta accadendo in queste ore, direi che c'è solo da sperare che sia RAPIDA, nelle zone del centro-nord con le piante già "avviate" non è una cosa bella no, per quelle già in fiore, si può dare per scontato che finiscono con questa irruzione fredda, là dove arriverà.
Per le apine che abbiano scorte abbondanti, soprattutto.

Come sempre con la meteo, si prende quel che viene.
Avatar utente
Otzi
Uovo
Uovo
Messaggi: 94
Iscritto il: 02/06/2020, 14:27
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Otzi »

si dovrebbe durare qualche giorno, massimo 3 non di più. Però le temperature notturne sono davvero basse. Addio ciliegi, glicine, tarassaco :hurted: :hurted: :hurted: :hurted: :hurted: ecc ecc...perduti..speriamo bene. Nel caso dovesse perdurare intervengo col candito e tolgo i melari per qualche giorno,
Avatar utente
Burian
Pupa
Pupa
Messaggi: 178
Iscritto il: 20/09/2017, 15:54
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby
Località: Prealpi Lombarde 550m

Re: Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Burian »

Io volevo mettere i melari su alcune famiglie ma ho aspettato, troppo freddo, un secco che sembra il sahara, non ha senso. Dove continuerà a soffiare il fhon le temperature rimarranno a 0° o poco sopra, dove invece il vento non c'è o dovesse calare, si raggiungeranno tranquillamente valori sottozero anche in pianura e li, in base a quante ore di temperature negative ci saranno si conteranno i danni, che potranno arrivare anche all'80% del raccolto perduto. Per le api discorso diverso, ormai le famiglie sono abbastanza popolose e con scorte, 3 giorni di vento e temperature sottozero non faranno grossi danni, certo la covata piu esterna morirà quasi sicuramente, ma non ci sarà da preoccuparsi troppo. I problemi potrebbero esserci li dove il ciliegio è gia da 10 giorni o piu che è in fiore, visto che le famiglie alla fioritura del ciliegio buttano giu covata come non ci fosse un domani e la covata ci mette tot a nascere ecc. In questi casi è quasi meglio avere solo 3 o 4 favi di covata ben presidiata che non 6/7.
Consiglio mio, se non lo hai messo lascia perdere, se lo hai messo valuta, io piu che altro terrei strette le api ancora per alcuni giorni.
Vola solo chi osa farlo
Dati meteo in tempo reale dalla mia Davis VP2 http://www.centrometeolombardo.com/content.asp?contentid=7231&ContentType=Stazioni
Avatar utente
Otzi
Uovo
Uovo
Messaggi: 94
Iscritto il: 02/06/2020, 14:27
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Otzi »

io ormai i melari gli avevo messi :hurted: :hurted: :hurted: speriamo bene. Il ciliegio selvatico e quello coltivato erano già partiti da un po'. Ma poi c'erano altre tantissime fioriture (glicine, borraggine, tarassaco, lauro ceraso ecc....). Per fortuna la biodiversità qui non manca :flower:
Venerdì dovrebbe aggiustarsi. Faccio visita lampo. Se vedo difficoltà aggiungo candito. E si, speriamo in un po' di pioggia prima della robinia.
Avatar utente
Rob
Ape magazziniera
Ape magazziniera
Messaggi: 326
Iscritto il: 27/01/2018, 20:47
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Lavoro
Località: Valcamonica, Brescia, provincia e dintorni..

Re: Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Rob »

ciao a tutti.. qui clima incostante.. passiamo dai 20° ai 6° e viceversa in un baleno.. stanotte toccato lo zero..
le famiglie son oramai complete e anche i nuclei son pronti, il primo innesto di regine è stato magro (12 su 30) ..

melari ancora nulla..
Avatar utente
Burian
Pupa
Pupa
Messaggi: 178
Iscritto il: 20/09/2017, 15:54
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby
Località: Prealpi Lombarde 550m

Re: Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Burian »

E ancora per molto i melari rimarranno in magazzino. Ora 3 giorni di pioggia, poi di nuovo sottozero, e andiamooooo. :nonono:
Vola solo chi osa farlo
Dati meteo in tempo reale dalla mia Davis VP2 http://www.centrometeolombardo.com/content.asp?contentid=7231&ContentType=Stazioni
Avatar utente
Hertz
Ape nutrice
Ape nutrice
Messaggi: 271
Iscritto il: 27/01/2017, 14:44
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Hertz »

l'appena trascorsa irruzione fredda (artico marittima), qui ha nevischiato, molto intensa ma molto rapida, i danni alle piante ci sono stati, poco da dire.
le apine invece hanno incassato tranquillamente, scorte nel nido c'erano e ci sono, per fortuna anche molto polline, lavoro con arnie da 12 e sono belle farcite, ora viene il rischio post gelata, ovvero mancanza di importazione massiccia che richiederebbe il periodo, vedo che qualcosa portano, appena esce un po di sole anche se non fa caldo, sono tutte fuori e "i pesi" non solo non sono scesi granchè, ma stanno gia risalendo.. meno male.
Alberi e Arbusti sono quelli che una volta compromessi non ci fai nulla, per i fiori "erbacei" c'è quasi sempre una speranza.

Questo secondo giro di maltempo sembra più clemente, le termiche non sono gelide pur non essendo ci certo calde, in molte zone a marzo non ha praticamente piovuto, un pò di pioggia magari ben distribuita che abbia tempo e modo di penetrare bene nel suolo, potrebbe aiutare più di quanto si pensi (le piante).

Fruttiferi e vitigni hanno subito danni, a secondo soprattutto dell'esposizione anche molto gravi (nelle zone dove il vento non ha mitigato le termiche notturne, i getti sono stati letteralmente cotti dal gelo, salvo chi ha investito in nebulizzatori o ha acceso i fuochi); considerando il primo periodo di fine inverno molto caldo e conseguente gelata nel proseguo occhio ai trattamenti specialmente nei vigniti, vorranno "giustamente" produrre qualcosa.

Ciliegi precoci o in zone "calde" e fioriture concomitanti sono decisamente compromesse, il Tarassaco invece com'è nella sua natura, non demorde troppo, lui i ritorni freddi sa reggerli bene in genere, per chi ne ha e la zona non è a rischio gelata (zone umide, a rischio inversione termica etc) potrebbe scamparla, qui purtroppo c'è ma non da "melario" per un monoflora.
L'Acero se non è gia troppo avviato (e quindi non ha subito la gelata) potrebbero essere un eccellente alternativa ai ciliegi, visto il colore del polline, credo sia lui a entrare cosi bene nelle arnie in questi giorni.
Il Biancospino ha i boccioloi molto indietro, se abbonda non si fa il monoflora ma aiuta moltissimo, oltretutto il suo polline ingrassa bene le apine.

Per il resto, fuchi presenti (nonostante il ritorno freddo) "finalmente" anche qui e primi tentativi di celle nelle famiglie più forti.
Ho appena fatto il primo giro di traslarvi, martedi pioggia o sole che sia, vedrò cosa "mi vogliono dire" le apine.
Avatar utente
Otzi
Uovo
Uovo
Messaggi: 94
Iscritto il: 02/06/2020, 14:27
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Melario: dubbi su previsioni meteo

Messaggio da Otzi »

Si concordo, finalmente anche qui in Toscana piove seriamente dopo un mese e più di nulla. Venerdì visita veloce alle api e hanno retto. Ma il melario non l'hanno minimamente preso in considerazione XD XD XD XD
Per i frutti, addio ciliegie prugne e albicocche... :bye2:
Rispondi