Apertura partita IVA

Norme e adempimenti che riguardano l'attività dell'apicoltore
Regole del forum
Prima di postare leggere sempre le "Istruzioni per l'uso" e utilizzare il tasto "cerca" in alto a destra di ogni pagina. Grazie per la collaborazione.
Rispondi
Avatar utente
ciocc81
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 3
Iscritto il: 15/06/2015, 19:33
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Apertura partita IVA

Messaggio da ciocc81 » 28/05/2019, 10:17

Salve a tutti, questo è il mio primo post, spero di trovare in voi un aiuto chiaro in un mare di normative tutte discordanti.
Sono un apicoltore hobbista con 30 arnie, vivo in provincia di Benevento e vorrei aprire una partita IVA con regime agevolato sotto i 7000 euro.
Fin qui nulla di strano, il problema nasce nel reperire informazioni sul come vendere il miele e gli sciami da me prodotti in maniera da rispettare le leggi vigenti.
Quello che vi chiedo è aiutarmi sulla prassi e sugli adempimenti burocratici e sanitari da adempiere con relativo costi (iscrizione camera di commercio, registro corrispettivi, locale di stoccaggio del miele e dei vasetti, etichettatura, denuncia ASL...etc)
Quindi, una volta aperta la partita IVA cosa devo fare?
Si può ricorrere ad un laboratorio conto terzi per la smielatura in attesa di adibire un locale di proprietà? In riferimento a questo punto, ho letto della possibilità di adibire un locale della propria abitazione a laboratorio temporaneo in caso di piccole produzioni evitando quindi i costi della costruzione in un vero e proprio laboratorio.
P.s. vi preciso che la mia intenzione non è vendere esclusivamente il miele presso la mia azienda/abitazione, ma anche e soprattutto di venderlo all'esterno (internet e mercati), anche se i volumi di produzione, viste le annate, non sono eccezionali.
Vi ringrazio Luca

Avatar utente
Burian
Uovo
Uovo
Messaggi: 87
Iscritto il: 20/09/2017, 15:54
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby
Località: Prealpi Lombarde

Re: Apertura partita IVA

Messaggio da Burian » 28/05/2019, 18:08

Ciao, ti consiglio di sentire un'associazione di apicoltori della tua zona loro sapranno come aiutarti.
Vola solo chi osa farlo

Avatar utente
Giancarl0
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 1
Iscritto il: 19/07/2019, 13:37
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Apertura partita IVA

Messaggio da Giancarl0 » 19/07/2019, 14:35

ciocc81 ha scritto:
28/05/2019, 10:17

Si può ricorrere ad un laboratorio conto terzi per la smielatura in attesa di adibire un locale di proprietà? In riferimento a questo punto, ho letto della possibilità di adibire un locale della propria abitazione a laboratorio temporaneo in caso di piccole produzioni evitando quindi i costi della costruzione in un vero e proprio laboratorio.
Buongiorno,

anche io sarei interessato ad una risposta a questa domanda.
Io sono un agricoltore con partita iva, è da un po che ho in mente di prendere qualche arnia (4 o 5, per poi arrivare alla 50ina, se l'amore non finisce), e proporre il miele agli ospiti del mio agriturismo.
Il punto è, devrei dotarmi di un laboratorio smielatura a norma o si può utilizzare un laboratorio contoterzista?

A parte il discorso smielatura, arnie e favi che non utilizzo li devo conservare in un locale apposito con pareti lavabili ecc ecc , ?

Grazie

Rispondi