Famiglia orfana in luglio

Non esistono domande imbarazzanti, bensì risposte imbarazzanti
Regole del forum
Prima di postare leggere sempre le "Istruzioni per l'uso" e utilizzare il tasto "cerca" in alto a destra di ogni pagina. Grazie per la collaborazione.
Rispondi
Avatar utente
Marco88
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 2
Iscritto il: 13/07/2018, 21:09
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Famiglia orfana in luglio

Messaggio da Marco88 » 13/07/2018, 23:19

Ciao a tutti,

sono inesperto.. sia di questo forum, sia di apicoltura in generale. Vi chiedo un parere su quanto segue, sperando che le mie domande non siano troppo scontate.

Nel mio piccolo apiario da hobbista ho 10 arnie. Ormai una settimana fa ho tolto i melari e, nel farlo, ho controllato lo stato di salute delle famiglie. Mi sono sembrate tutte "in forma" tranne una cassa dove, estraendo i telai di miele, mi sono accorto di una sospetta poca presenza di api nel melario. Mi è invece sembrato ben presidiato il nido per cui non ho dato troppo peso alla cosa.
Oggi sono tornato ad ispezionare il nido ed i miei sospetti si sono purtroppo trasformati in realtà. La famiglia è ulteriormente calata di numero e copre quasi interamente solo 7 telai su 10. Non c'è traccia della regina ed al suo posto ho trovato una cella reale non ancora ben sviluppata che quindi credo sia recente. Nei telai c'è ben poca covata, fatto salvo per la covata di fuchi che mi è sembrata abbondante.
Da qui nascono i miei dubbi.. e dunque le domande che vi pongo:
- Considerato il periodo estivo, posso pensare di lasciar nascere la regina "autoprodotta", evitando di acquistarne una già pronta, oppure rischio che lo spopolamento progressivo renda la famiglia troppo debole prima che la nuova regina possa iniziare a deporre?
- Legandomi alla domanda precedente, potrebbe essere utile fornire alla colonia un telaio di covata prelevato da una delle famiglie più forti? Tenete conto che le mie api sono posizionate in un unico apiario, quindi potrei aggiungere un telaio di sola covata, giusto? Perché le api su di esso tornerebbero in men che non si dica nella loro vecchia casa.
- La terza ed ultima domanda riguarda il trattamento anti varroa. Considerata la situazione, posso pensare di fare subito il trattamento con acido ossalico gocciolato, oppure c'è qualche ragione per cui è meglio attendere?

So che sono molte domande.. ringrazio già da ora chi voglia darmi qualche consiglio.

Marco

Avatar utente
Hertz
Larva
Larva
Messaggi: 106
Iscritto il: 27/01/2017, 14:44
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Famiglia orfana in luglio

Messaggio da Hertz » 14/07/2018, 15:41

aspettando pareri più esperti ti do il mio:
-
Considerato il periodo estivo[...]
tra tutte le famiglie che hai c'è un buon numero di fuchi? se si, puoi provarci, da me non ce n'è più uno da un meze abbondante, in quel caso ti conviene a mio avviso comprarne una feconda, risparmi tempo e non rischi una fecondazione mal riuscita.
-
Legandomi alla domanda precedente[...]
si in molti lo fanno (se riesci scegli un telaino di sola covata opercoalta che sta già sfarfallando), io se posso evito in questo periodo per via di varroa, il telaino di covata che sposti potrebbe facilmente contenere un gran bel numero di varroe, poi sono come molte cose in apicoltura "punti di vista".
-
La terza ed ultima domanda riguarda il trattamento anti varroa[...]
se usi l'ossalico GOCCIOLATO, devi assicurarti che la famiglia sia in blocco (nessuna covata,soprattutto quella gia opercolata) se non c'è covata, perchè non cogliere l'occasione?

Avatar utente
old
Larva
Larva
Messaggi: 109
Iscritto il: 13/01/2017, 20:36
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Famiglia orfana in luglio

Messaggio da old » 14/07/2018, 22:47

L’inesperto deve imparare osservando.
Io osserverei come va a finire, aspettando, senza aprire, per 3 settimane almeno ma forse per osservare una deposizione sicuramente femminile ce ne vorranno 4.
Un trattamento solo ora, prima che nasca la regina.
Probabilmente sono sciamate, di solito se la cavano da sole.
Andranno rinforzate con favi di covata solo se tutto sarà andato per il verso giusto, quando vi sarà già covata opercolata.
I favi di covata vanno trasferiti con tutte le loro api, si possono lasciare alcuni minuti accanto alla famiglia di origine: le vecchie, di solito poche , ritornano a casa, le giovani verranno adottate dalla nuova famiglia. Di solito spruzzo un po’ di profumo sia sui favi riceventi che su quello donato.

Avatar utente
Marco88
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 2
Iscritto il: 13/07/2018, 21:09
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Famiglia orfana in luglio

Messaggio da Marco88 » ieri, 22:33

Grazie ad entrambi per i consigli!

Domani faccio un'altra ispezione e prendo una decisione..

Rispondi