stagione 2020

Le qualità di questi eccezionali prodotti dell'alveare
Regole del forum
Prima di postare leggere sempre le "Istruzioni per l'uso" e utilizzare il tasto "cerca" in alto a destra di ogni pagina. Grazie per la collaborazione.
Avatar utente
beekeeper
Ape nutrice
Ape nutrice
Messaggi: 273
Iscritto il: 01/06/2017, 8:40
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

stagione 2020

Messaggio da beekeeper »

Ciao a tutti...come sta andando quest'anno???

io sono partito male...zero erica...fioritura sparita nel nulla...inizio di primavera asciutto...le api sono arrivate all'acacia con scorte minime...(ho sbagliato dovevo nutrire mannaggia a me alla mania di non nutrirle) l'acacia è partita a bomba ma dopo qualche giorno ecco che zac....arrivato vento e acqua praticamente ogni giorno...risultato su 11 famiglie ho fatto si e no 40 kg di acacia. :crybaby:. nota positiva solo una sciamatura.
vediamo il castagno...sta partendo ora dove ho il mio apiario principale...incrociamo le dita
Avatar utente
BjHorn
Ape ventilatrice
Ape ventilatrice
Messaggi: 459
Iscritto il: 02/05/2015, 17:09
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby
Località: Cilento

Re: stagione 2020

Messaggio da BjHorn »

6 famiglie non complete che ho prima portato a 9 telai (erano partite da settembre scorso su 5) pulite e ben in arnese, solo 3 in produzione nel periodo dell'acacia, le altre un poco indietro.
Credo di aver fatto poco più di 25 chili, e forse riesco a fare qualcos'altro prima di agosto.
Sciamature zero, scellato come se non ci fosse un domani ogni 5 giorni!
Avatar utente
apiquiro
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 15
Iscritto il: 20/04/2020, 12:18
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby
Località: Trentino

Re: stagione 2020

Messaggio da apiquiro »

scusate, nel mio piccolo da novizio, con due famiglie, mi appresto a prelevare qualche telaino da una famiglia che ha prodotto bene a melario.
domandina: con 4 telaini centrali opercolati quasi in toto, e quelli laterali ancora al 20-30%, secondo voi mi conviene smielare i 4 (lo farei manualmente con il metodo esposto da Old in passato) e rimetterli in "produzione" il giorno dopo. oppure spostare lateralmente i 4 pieni e mettere al centro quelli più scarsi, eppoi smielare l'intero melario quando saturo?
grazie fin d'ora!
Avatar utente
Hertz
Pupa
Pupa
Messaggi: 184
Iscritto il: 27/01/2017, 14:44
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: stagione 2020

Messaggio da Hertz »

Qui famiglie davvero eccellenti fino ai primi di maggio.
Temperature molto sopra media per tutto inverno-primavera, la causa del notevole ritardo di erica qui è stata la pioggia, quando è finalmente arrivata (per altro stile monsone tropicale), è fiorito tutto assieme accavallandosi, erica-acero-ciliegio, (di solito è freddo e l'erica va tutta nel nido, i primi melari li faccio col ciliegio e negli anni freddi, neanche quello), stavolta è un millefiori con predominanza del "terzetto" perciò è venuto un pò scuretto, fortuna che c'è stato questo, altrimenti.. (media 24 kg ad arnia)
Il resto di Maggio, pessimo:
Acacia (non è zona vocata) ma si riesce a farla abbastanza bene, pardon si riusciVA a farla, purtroppo anche quest'anno, saltata completamnete, non ha neanche fiorito DOPO le foglie, proprio zero.
Non avevo alcuna aspettativa, ma poteva andare meglio la Paulownia, alla fine è risultata essere molto sporca (ma ci sta ho ritirato in ritardo ed è l'unico posto lontanino da me e l'affidabilità del proprietario non è stata delle migliori "ci do un occhio io" ahahah, vabè piu che altro ero molto curioso per provare) e anche la resa MEH, ci ho messo 7 casse per vedere come andava (poco più di 30 kg, manco il maturatore), credo comunque che sia troppo giovane dove ho portato le arnie, è il primo anno che fiorisce, credo quello abbia inciso piu di ogni altra cosa.
Giugno, sospiro di sollievo.
Il nulla atomico fino al Tiglio, mia unica certezza :ave: in zona. Quando tanto e quando troppo, da queste parti, è la mia ancora di salvezza ormai; cristallizzazione guidata e via!
In alto bene il rovo che però quest'anno è andato nel millefiori a quanto pare (4 q) (fioritura lunga il rovo e col polline iper proteico che mi incicciotta la apine, (se non ho necessità, aspetto sempre lui per fare le regine, è una fissa mia eh), siamo a fine ho reso a pulire i telaini e si vede già il Castagno, che però ancora deve aprirsi, è un pò indietro ma le piante sono belle e e sane, le sto preparando per portarle su (in ritardo come al solito) anche queste in basso e poi si vedrà.

Prospettive:
Dopo il Castagno, io chiudo baracca e burattini, per il periodo estivo che non ho mai una mazza (salvo le estate molto piovose ma si contano una su 20 anni, quindi) che scagazza un pò di melata, ma negli ultimi anni non fa manco quella SIGH!
Ho l'Evodia vicino casa per quelle che tengo qui è in boccio ma non apre, però le infiorescenze sono davvero "voluminose" e finalmente, dopo tanta attesa, c'ho le piante tutte pronte, halleujia, vediamo come va (farò foto che è per me è un evento ahahah)
Ora che sono "piu tranquillo", farò fare scorte nei nidi a fine castagno (poi intanto vediamo come va) che ci sono anche abeti e sull'evodia, non voglio nutrire ma stavolta sarò preparato per l'estate, ormai non conto più neanche su Inula ed Edera, visti gli ultimi tempi.

Sciamature:
a rischio fino a fine aprile, (fatto sciamature artificiali a quelle irrecuperabili), dopo han smesso quasi tutte di tirare celle.
Sostituzione regine fatte tutte a Maggio, ho sfruttato il vuoto del mese, di solito lo faccio per il trattamento estivo.