Il miele di tarassaco: dal melario al vasetto

Le qualità di questi eccezionali prodotti dell'alveare
Regole del forum
Prima di postare leggere sempre le "Istruzioni per l'uso" e utilizzare il tasto "cerca" in alto a destra di ogni pagina. Grazie per la collaborazione.
Avatar utente
VALERIO82
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 33
Iscritto il: 18/12/2016, 17:08
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Il miele di tarassaco: dal melario al vasetto

Messaggio da VALERIO82 »

Buongiorno a tutti. In rete ma anche ai corsi di apicoltura si parla pochissimo sulle differenza tra i mieli, soprattutto per quanto riguarda le procedure
che vanno dal melario al vasetto. Esistono mieli piu' facili e mieli piu' difficili con cui lavorare. Tra questi il miele di tarassaco mi dicono essere difficile in quanto di rapida cristallizzazione. Un apicoltore, bravo, mi diceva che alla sua prima esperienza con questo miele gli si era cristallizzato nel giro di una notte nel maturatore con conseguente impossibilita' di invasettarlo se non scaldandolo. Altri a cui si era cristallizzato direttamente nei favi.
La canonica smielatura,maturazione per 2 settimane con perdita di aria umidita' e impurita', invasettamento con questo miele sembrerebbe non potersi fare. Allora come si procede? C'e' qualcuno in grado di spiegare passo passo come ottenere miele di tarassaco in vasetto senza procedure di riscaldameto o altro?
Grazie. :)