Famiglia fucaiola senza regina da 40 giorni

I segreti, le tecniche, i consigli
Avatar utente
rocco88
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 1
Iscritto il: 17/04/2014, 1:41
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby
Località: Calabria

Famiglia fucaiola senza regina da 40 giorni

Messaggio da rocco88 »

Ciao a tutti,

La scorsa estate con l'aiuto di un apicoltore professionista creavo la mia prima arnia. Agli inizi di marzo(vivo in Calabria) vista la sovrappopolazione pratico una sciamatura artificiale, creo una nuova famiglia prendendo 3 telaini con covata a vari stadi, di cui uno con due celle reali + uno di scorte. Come letto in alcuni testi metto le due arnie a qualche metro di distanza(e qui non ho capito, chi dice di lasciarle vicine, chi di spostarle a centinaia di metri di distanza).

Comuque, dopo qualche giorno vado a controllare e mi ritrovo con la regina nell'arnia nuova e con la famiglia più forte orfana(ma con qualche cella reale in costruzione), passano una ventina di giorni e della nuova regina nessuna traccia, passati altri 15 giorni mi ritrovo con tutte covate maschili e api molto agressive. Facendo qualche ricerca constato di avere l'alveare con operaie fucaiole. :sad:

Ora secondo voi come potrei procedere? Di seguito riporto la roadmap che ho pensato di seguire:

- Scrollatura dei telaini 'fucaioli' in un luogo abbastanza distante
- Appena le api 'orfane' ritornano a casa prendo 1(2?) telaini e rafforzo la famiglia con la regina.
a1) Da quest'ultimo prendo un telaino con covata fresca pieno di api e lo inserisco nell'altro.
a2) Se presente una cella reale la impianto nell'alveare orfano avendo l'accortenza di proteggerlo con stagnola
- Se dopo qualche tempo(20 giorni?) mi ritrovo senza regina
- Nuova scrollatura
- Inserimento di un favo con covata femminile opercolata
- Compro una regina
- La inserisco con la tecnica che prevede la zanzariera e il melario vuoto come 'aplificatore di odori'
- dopo 2(3?4?) giorni tolgo le rete e metto la gabbietta come da manuale tra il favo opercolato aggiunto prima
- prego

Cosa ne pensate?
Avatar utente
gaste
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 43
Iscritto il: 07/10/2010, 21:53
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Famiglia fucaiola senza regina da 40 giorni

Messaggio da gaste »

Ciao
Se l'alveare e fucaiolo anche se vi inserisci un telaio con covatta o una regina feconda l'ape
fucaiola avrà sempre la meglio.

Se hai due alveari vicini (esempio ad un metro di distanza) sposta l'alveare con la regina al centro
sposti l'alveare fucaiolo di alcuni metri e scuoti tutti i telai, le api faranno ritorno al loro posto
e rinforzeranno l'alveare con la regina.
Avatar utente
Carlos
Ape nutrice
Ape nutrice
Messaggi: 281
Iscritto il: 19/07/2011, 15:06
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby

Re: Famiglia fucaiola senza regina da 40 giorni

Messaggio da Carlos »

rocco88 ha scritto:Ciao a tutti,

La scorsa estate con l'aiuto di un apicoltore professionista creavo la mia prima arnia. Agli inizi di marzo(vivo in Calabria) vista la sovrappopolazione pratico una sciamatura artificiale, creo una nuova famiglia prendendo 3 telaini con covata a vari stadi, di cui uno con due celle reali + uno di scorte. Come letto in alcuni testi metto le due arnie a qualche metro di distanza(e qui non ho capito, chi dice di lasciarle vicine, chi di spostarle a centinaia di metri di distanza).
Quando si mettono le arnie vicine o a qualche centinaio di metri di distanza dall’alveare ceppo non cambia nulla. Questa distanza serve solo a far ritornare le bottinatrici al posto di partenza, la differenza si nota se lo sciame si sposta oltre i tre km. In questo caso tutte le bottinatrici resteranno nello sciame.
rocco88 ha scritto: Comuque, dopo qualche giorno vado a controllare e mi ritrovo con la regina nell'arnia nuova e con la famiglia più forte orfana(ma con qualche cella reale in costruzione), passano una ventina di giorni e della nuova regina nessuna traccia, passati altri 15 giorni mi ritrovo con tutte covate maschili e api molto agressive. Facendo qualche ricerca constato di avere l'alveare con operaie fucaiole. :sad:
Quando hai fatto il nucleo, la regina è capitata nello sciame artificiale e quando lo hai spostato dalla posizione originaria, tutte le bottinatrici sono tornate nel posto iniziale andando a rinforzare l’altro alveare che era orfano. Se dopo venti giorni non avevi trovato ancora la regina o le uova dovevi immaginarti che la nascita o la fecondazione della regina non era andata a buon fine perché da quando hai fatto, lo sciame erano già passati all’incirca 25 giorni, 3 giorni come uovo, 1+1/2 come larva e 20 giorni dallo sciame. In questo caso dovevi subito inserire una regina feconda con la gabbietta per evitare che le api diventassero aggressive e fucaiole.
rocco88 ha scritto: Ora secondo voi come potrei procedere? Di seguito riporto la roadmap che ho pensato di seguire:

- Scrollatura dei telaini 'fucaioli' in un luogo abbastanza distante
E’ un’ottima sistema per recuperare le api rimaste che ritorneranno a rinforzare lo sciame con la regina.
rocco88 ha scritto: - Appena le api 'orfane' ritornano a casa prendo 1(2?) telaini e rafforzo la famiglia con la regina.
a1) Da quest'ultimo prendo un telaino con covata fresca pieno di api e lo inserisco nell'altro.
a2) Se presente una cella reale la impianto nell'alveare orfano avendo l'accortenza di proteggerlo con stagnola
Se la quantità di api e ancora notevole puoi cercare di fare ancora lo sciame artificiale inserendo almeno due telaini di covata in tutti gli stadi e inserendo una regina feconda con la gabbietta. Non ti consiglio di inserire la cella reale perché si perde troppo tempo e molte api che sono state scrollate dallo sciame originario si saranno già esaurite.
rocco88 ha scritto: - Se dopo qualche tempo(20 giorni?) mi ritrovo senza regina
- Nuova scrollatura
- Inserimento di un favo con covata femminile opercolata
- Compro una regina
- La inserisco con la tecnica che prevede la zanzariera e il melario vuoto come 'aplificatore di odori'
- dopo 2(3?4?) giorni tolgo le rete e metto la gabbietta come da manuale tra il favo opercolato aggiunto prima
- prego
Se il secondo tentativo va ancora a vuoto, ti conviene riunire le poche api rimaste all’alveare originario con il metodo della zanzariera o con il metodo Muller.